StarWind HyperConverged Appliance support iSER

Come ho già avuto modo di scrivere in un precedente articolo (StarWind HyperConverged Appliance VMware “Ready Nodes”), la progettazione di una infrastruttura informatica può rappresentare un’ardua impresa. Da una parte c’è la ricerca di prestazioni sempre maggiori, dall’altra c’è il budget che, in genere, è sempre inferiore alle reali esigenze.

equilibrio-economico

Sfruttare le possibilità offerte dall’evoluzione tecnologica (Hardware e Software) è una delle strade da percorrere per ottenere il massimo della resa con il minimo dispendio economico.

L’utilizzo delle risorse va gestito in maniera appropriata. Questo concetto si amplia in maniera esponenziale in un datacenter dove le componenti interessate sono molto più complesse e con differenti caratteristiche tecnologiche. In questi casi è necessario trovare un punto di contatto che permetta di poter ottenere quanto richiesto.

Nelle Appliance HyperConverged StarWind uno dei punti di contatto è l’utilizzo del protocollo iSER.

iser

Una delle caratteristiche delle HyperConverged Appliance StarWind è quella di essere già progettate, assemblate e pre-configurate all’origine. Ne consegue che i componenti utilizzati permettono l’utilizzo del protocollo iSER. Infatti, affinché il protocollo possa essere sfruttato tutti i componenti devono poterlo supportare.

Abbiamo parlato del protocollo iSER, vediamo adesso qualche informazione di base partendo proprio dallo standard SCSI.

SCSI (Small Computer System Interface) è uno standard internazionale che definisce interfacce fisiche e protocolli di comunicazioni. Molto utilizzato per la connessione del sottosistema dischi è di fatto uno degli standard più utilizzati in ambito server e storage.

iser7-scsi

iSCSI (Internet Small Computer Systems Interface) è uno standard internazionale che estende il protocollo SCSI. Utilizzando il protocollo IP (Internet Protocol) è possibile inviare comandi SCSI attraverso reti LAN/WAN. Data la sua versatilità è molto utilizzato sia in ambiente enterprise che small business. Questo protocollo permette di collegare sistemi storage sfruttando la velocità offerta dai cablaggi in rame assicurando così alte prestazioni e bassi costi di implementazione.
Per approfondire: RFC 5047 – Datamover Architecture for the Internet Small Computer System Interface (iSCSI)

iser8-iscsi

iSER (iSCSI Extensions for RDMA) è un’estensione del protocollo iSCSI che permette di utilizzare RDMA (Remote Direct Memory Access) per assicurare maggiori prestazioni rispetto al precedente protocollo. iSER permette di ottenere un collegamento diretto tra i sottosistemi storage eliminando il passaggio dei dati attraverso CPU e RAM. Ne consegue che, come vedremo più avanti, l’utilizzo di CPU e la latenza dei dati saranno inferiori.
Per approfondire: RFC 7145 on Internet Small Computer System Interface (iSCSI) Extensions for the Remote Direct Memory Access (RDMA) Specification

iser5-server

Per completare questa breve presentazione voglio proporvi i risultati di alcuni test eseguiti da StarWind e proposti da Oles Borys (Director of Support StarWind).

La seguente screen schematizza una Appliance HyperConverged StarWind con l’utilizzo di una Intel nVME card connessi attraverso delle interfacce LAN Mellanox.

presentation_01

Fonte StarWind

presentation_04

Fonte StarWind

presentation_03

Fonte StarWind

Spero che questa breve descrizione delle caratteristiche del protocollo iSER, utilizzato nelle appliance HyperConverged StarWind, sia di aiuto per chi è alla ricerca di una soluzione che possa coniugare tecnologia e performance al giusto prezzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *